Al momento stai visualizzando INAUGURATO IL CORNER DEGLI EUROPEI MONTANI

INAUGURATO IL CORNER DEGLI EUROPEI MONTANI

ALL’OSSOLA OUTDOOR CENTER DI CREVOLADOSSOLA UN’ESPOSIZIONE FINO A GIUGNO

Mancano meno di cento giorni ai Campionati Europei di calcio amatoriale per Paesi di montagna, che si disputeranno a Macugnaga dal 20 al 23 Giugno 2024. Si tratta di un torneo internazionale di calcio a otto giocatori nato per promuovere, attraverso lo sport più popolare, i territori montani.

La presentazione dell’evento si è tenuta giovedì pomeriggio all’Ossola Outdoor Center di Crevoladossola, dove fino a giugno nelle vicinanze dell’area eventi si potrà visitare un’esposizione di fotografie e cimeli che raccontano la storia della manifestazione. Si potrà anche visionare il programma delle sfide delle fasi eliminatorie, che è scaturito dal sorteggio ufficiale avvenuto a inizio dicembre a Macugnaga. Proprio l’Ossola Outdoor Center è uno dei main sponsor della manifestazione assieme a Mokavit e Herno. All’inaugurazione sono intervenuti il presidente del Comitato internazionale Fabian Furrer, la consigliera con delega allo Sport del Comune di Macugnaga Giorgia Burgener e l’assessore Italo Hor, e il consigliere del Comune di Piedimulera Fausto Sgro.  Durante la presentazione è stato anche lanciato il sito internet dedicato all’edizione italiana dell’evento, raggiungibile all’indirizzo www.bergdorfemitalia.it, completo di ogni informazione e curiosità.

Il “Bergdorf Em”, così è universamente conosciuto in tutta Europa, è nato sedici anni fa da un’idea dell’omonimo comitato svizzero con sede nel Canton Vallese presieduto da Fabian Furrer.  Questo torneo internazionale è sempre stato un’anteprima degli Europei Uefa e dunque si svolge ogni quattro anni. La prima edizione fu disputata a Gspon in Svizzera nel 2008. Seguirono Kleinarl Austria 2012 e Morzine Francia 2016. L’edizione del 2020 slittò di due anni a causa del Covid e si disputò a Zermatt.

“Il Campionato è nato proprio per porre l’attenzione sulla montagna, che deve essere tutelata, e sulla sua gente – commenta il presidente del Comitato Internazionale Fabian Furrer – è nato per unire i popoli e scambiare culture e tradizioni in scenari naturali unici”.

Per l’edizione 2024 il Comitato internazionale ha deciso di assegnare il torneo per la prima volta all’Italia, che si è laureata Campione d’Europa nell’ultima edizione disputata a Zermatt nel 2022. Gli organizzatori hanno dunque premiato la candidatura della Valle Anzasca promossa dall’Associazione Bergdorf Italia Piedimulera-Macugnaga con l’appoggio dell’Asd Piedimulera calcio.

Saranno 8 le Nazioni che si sfideranno ai piedi del Monte Rosa: Italia, Svizzera, Francia, Austria, Olanda, Inghilterra, Svezia e Germania. I giocatori sono amatori che ai loro Paesi giocano in campionati dilettantistici per pura passione e divertimento. Agli Europei montani indossano però la maglia della propria nazionale, ascoltando l’inno prima di ogni partita. Ogni Paese partecipa all’Europeo per promuovere un villaggio di montagna al suo interno. L’Italia gioca per rappresentare la Valle Anzasca.

Si comincia giovedì 20 giugno con la cerimonia d’apertura. Tutte le Nazionali sfileranno per Macugnaga accompagnate dalle associazioni del territorio e da chiunque vorrà aderire. Il programma delle sfide parte subito dopo alle 16 con Austria-Germania. Il gran finale è domenica coi quarti a partire dalle 9, mentre la finalissima è in programma alle 18.

Nell’ultimo decennio Piedimulera e Macugnaga hanno fatto le prove generali per prepararsi a ospitare l’Europeo: nel 2018 a Piedimulera fu organizzata un’anteprima di Euro2020 con un torneo internazionale a cinque Paesi, mentre a Macugnaga (al Monte Moro e al Belvedere) sono stati organizzati tre tornei di calcio internazionale sulla neve (l’ultimo fu a marzo 2023 con Italia, Inghilterra e Svizzera), volti a promuovere le altre edizioni della rassegna continentale. Durante i quattro anni di pausa degli Europei infatti, tutte le Nazioni organizzano iniziative originali proprio per porre l’attenzione sulla montagna.

“Siamo ormai pronti a ospitare il grande evento, saranno tre giorni di sport in cui scenderemo in campo per difendere il titolo di Campioni d’Europa conquistato a Zermatt, ma saranno anche tre giorni di festa per tutti – spiega il presidente di Bergdorf Italia Franco Piantanida – stiamo lavorando quotidianamente per allestire un’organizzazione degna della portata della manifestazione e per questo occorre ringraziare tutti gli sponsor che ci stanno sostenendo, ma anche le realtà e le associazioni che stanno collaborando”.

A costituire la squadra italiana ci penserà Aldo Noce, locomotiva dell’Associazione. E’ grazie a Noce se oggi il Campionato Europeo è arrivato a Macugnaga. “Nel novembre del 2007 l’arbitro svizzero Antonio Spadaro mi chiamò per chiedermi se volessi costituire una squadra italiana per partecipare all’Europeo per Paesi di montagna di Gspon 2008 – afferma il ct Aldo Noce – l’obiettivo era quello di promuovere il nostro piccolo paese di Piedimulera in tutta Europa. Abbiamo accettato con entusiasmo senza sapere nulla e il giorno successivo ci hanno subito chiesto di creare un sito internet dedicato alla nostra squadra, con fotografie, video e materiale pubblicitario di Piedimulera e di tutta la Provincia. Alle prime edizioni abbiamo partecipato per promuovere Piedimulera, oggi siamo in campo per promuovere tutta la Valle Anzasca e come sempre tutto il Vco. La squadra azzurra sarà presentata tra qualche settimana sempre all’Ossola Outdoor Center di Crevoladossola, che ringraziamo per l’ospitalità e il sostegno. All’Europeo non possono partecipare giocatori di serie A, ma solo giocatori dilettanti o amatori, che giocano per esempio in Promozione, Prima, Seconda o Terza categoria, o al Csi”.

Si ringrazia La Valle del Rosa per le foto concesse.

Lascia un commento